Immagine1

A Lione la chiusura del progetto europeo ‘GreenB’ dedicato alla sostenibilità ambientale nel mondo dell’impresa

Si è concluso il 30 settembre scorso il progetto “GreenB”, finanziato dalla Commissione Europea a valere sul programma ERASMUS+ e dedicato alla sostenibilità ambientale nel mondo dell’impresa. Per la conclusione del progetto è stata organizzata una conferenza sul tema “Green B: in cammino verso l’eco-innovazione” nella splendida cornice del Palazzo della Borsa di Lione, in Francia.

ll progetto, che dal 2015 ad oggi ha visto coinvolte per la Francia la Chambre de Commerce Italienne de Lyon (CCIL), in Bulgaria l’Institute for Training of Personnel in International Organizations (ITPIO) e l’Institute for Postgraduate Studies (IPS), in Italia il TUCEP, in Lituania la Vilnius Gediminas Technical University (VGTU) e in Slovenia il Gospodarska Zbornica Slovenije Center za Poslovno Usposabljanje (CPU), ha contribuito allo sviluppo di un metodo semplice, pratico e proattivo per promuovere comportamenti rispettosi dell’ambiente e aggiungere un cruciale, e spesso assente, punto di vista ambientale alla vita lavorativa, contribuendo così ad avvicinare il mondo dell’impresa al concetto di sostenibilità.

Al termine di questa esperienza, possiamo affermare che le attività realizzate nell’ambito del progetto GreenB hanno contribuito alla crescita di imprese europee più ecologiche, ma anche più efficienti. Il progetto, quindi, è stata un’ottima occasione per mostrare che la Green Economy porta vantaggi all’ambiente ma anche alle aziende.

L’evento di Lione è stato l’atto conclusivo di due anni di lavoro ed ha contribuito al rafforzamento della collaborazione e del networking tra soggetti istituzionali e mondo del lavoro, per sistematizzare l’offerta di corsi di formazione pertinenti all’implementazione dell’economia verde in vari comparti produttivi.  Uno dei principali obiettivi del progetto GreenB è stato, infatti, quello di progettare e testare dei moduli formativi sul tema del green business. Per il testing dei moduli, il partenariato ha sviluppato specifici materiali formativi e li ha messi a disposizione attraverso una piattaforma eLearning, che ha permesso a 60 imprenditori e lavoratori nei 5 paesi partner di sviluppare e migliorare le competenze per la comprensione e la gestione dei futuri cambiamenti ambientali.

Gli obiettivi del progetto GreenB e le attività formative realizzate in via sperimentale si allineano ad un contesto europeo che sta assistendo a una crescita progressiva di tutti gli indicatori economici e sociali legati alle scelte ed ai comportamenti ecosostenibili, volti a diffondere non solo una grande attenzione per la qualità dell’ambiente di lavoro ma anche una forte sensibilità contro gli sprechi.

Per avere maggiori informazioni sulle attività ed i risultati del progetto, è possibile visitare il sito http://green-b.eu.

Leave a Comment

5 × uno =