Immagine1

LA COOPERAZIONE UNIVERSITÀ-IMPRESA VERSO L’INDUSTRIA 4.0: IL PROGETTO SMEART

Dall’8 all’11 Gennaio il TUCEP ha partecipato al primo meeting del progetto SMEART—Knowledge Alliance for Upskilling Europe’s SMEs to meet the challenges of Smart Engineering, finanziato dalla Commissione Europea a valere sull’azione Alleanze per la Conoscenza del programma ERASMUS+.

L’iniziativa, di cui TUCEP è partner, nasce con l’obiettivo di costruire modelli di cooperazione sostenibile tra Università e PMI, al fine di assicurare una transizione efficace verso l’Industria 4.0.  In questo momento, infatti, la più grande sfida per le economie avanzate in Europa è il cosiddetto settore della smart industry, intesa come  l’insieme dei componenti e sistemi intelligenti basati sull’ICT che sono fondamentali nelle aree dell’approvvigionamento, della produzione e della distribuzione.

Il progetto, della durata di 3 anni, prevede quindi la realizzazione di specifiche azioni di ricerca, formazione e networking:

  •  un’indagine sul modello della Fabbrica Intelligente ed una profilazione delle aree di sviluppo per la collaborazione tra PMI e istituti di istruzione superiore. L’indagine consentirà al partenariato di avere a disposizione un quadro chiaro della situazione negli Stati Membri, utile a determinare in quali settori e in riferimento a  quali gruppi target esiste il maggiore potenziale per la cooperazione e la sinergia. L’indagine si concentrerà infatti sia sulle politiche nazionali e sulle iniziative nel settore della Smart Engineering, sia sui fabbisogni emergenti dal mondo imprenditoriale per lo sviluppo dell’Industria 4.0;
  • lo sviluppo di un modello di cooperazione tra imprese e Università per l’aggiornamento delle competenze delle PMI in relazione alle sfide poste dal modello della Fabbrica Intelligente.  Sulla base dei risultati dell’indagine, il partenariato svilupperà un modello di cooperazione che vedrà come elemento principale la SMeART Stress Test Tool, uno strumento online appositamente predisposto per fornire alle PMI un feedback sullo stato del proprio sviluppo in relazione  alle aree rilevanti della smart industry. Il modello includerà poi la realizzazione di attività di mobilità  transnazionale per l’apprendimento di buone pratiche esistenti in altri paesi partner. L’intero modello di cooperazione sarà testato nell’ambito di 6 esperienze pilota, con 18 diverse PMI;
  • lo sviluppo di un framework per l’apprendimento sostenibile, lo scambio ed il networking attraverso un portale web, la SMeART Learning, Exchange and Networking Platform, dove tutte le risorse didattiche, le informazioni ed i prodotti del progetto saranno disponibili gratuitamente.

Le attività progettuali saranno realizzate in 6 Paesi Europei (Germania, Austria, Belgio, Slovenia, Olanda, Italia) grazie ad un partenariato costituito da Imprese, Istituti di formazione superiore, Enti di ricerca, e coordinato da Fachhochschule des Mittelstands (FHM), istituto di ricerca che supporta le piccole e medie imprese in Germania.

Il partenariato italiano sarà formato, oltre che dal TUCEP, dal Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia e dall’azienda Dimension 4 di Città di Castello.

 Per ulteriori informazioni sul progetto, è possibile contattare il TUCEP ai seguenti recapiti:

Debora Ercoli
Telefono 075 5733102/075 5733188
Fax 075 5738252
Email dercoli@tucep.org

Leave a Comment

cinque + 6 =